Il 2021 è stato un anno difficile anche per le energie rinnovabili italiane. Questo mercato, infatti, sembra esser fermo dal lontano 2014, nonostante le promesse del governo.

Per poter recuperare il tempo perduto sarà necessario moltiplicare gli sforzi da qui al 2023 e riuscire finalmente a raggiungere l’autosufficienza energetica in un lasso di tempo più breve.

Una trasformazione che determinerà, in caso positivo, la competitività del nostro Paese nel futuro sistema economico globale.

L’Italia potrebbe raggiungere livello molto competitivi del costo dell’energia grazie alla disponibilità di risorse come sole e vento, nonché una riduzione degli spread di prezzo nell’arco delle 24 ore.

Le principali barriere da superare, per il cambio di passo nelle istallazioni e rifacimenti di impianti rinnovabili, appartengono a tre aspetti:

  • Normativo-regolatorio dato dalle difficoltà dell’iter autorizzativo
  • Di sostenibilità economica data dall’andamento dei prezzi
  • Di adeguamento del sistema elettrico all’incremento delle rinnovabili

Impianti per il risparmio energetico per aziende sostenibili

Gli impianti per il risparmio energetico assumono un’importanza sempre più rilevante in termini di sostenibilità aziendale. L’emergenza Covid-19 ha messo a nudo tutte le criticità delle nostre città e del nostro stile di vita dove l’inquinamento da polveri sottili ha di fatto agevolato il diffondersi dell’epidemia.

Le aziende più attente all’innovazione e proiettate verso un futuro sostenibile affiancano al proprio business il benessere delle persone, il rispetto dell’ambiente e l’attenzione per il sociale.

La riduzione dell’impatto ambientale è una strada ormai obbligata per tutti; per qualsiasi azienda investire in un’ottica di sostenibilità significa oggi più che mai ottenere un ritorno positivo misurabile in termini ambientali, sociali ed economici.

Dall’architettura ai materiali utilizzati, dall’illuminazione alle regole di comportamento al lavoro: sono tanti i modi e le soluzioni per realizzare già in ufficio aziende sostenibili privilegiando anche il benessere degli occupanti e quindi anche la loro produttività.

Quando si parla di energia, è facile fare riferimento immediato all’elettricità, che certamente gioca un ruolo fondamentale per l’azionamento dei motori industriali e di tante altre apparecchiature.

La cogenerazione: una tecnologia sostenibile

La cogenerazione negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede sia nel settore industriale, sia in quello residenziale (con quote più ridotte) e rientra ampiamente tra gli impianti per il risparmio energetico.

Nonostante fossero molti gli scettici a riguardo di questa nuova tecnologia, un pubblico molto ampio ne ha apprezzato fin da subito le caratteristiche e le proprietà, che rendono gli impianti di cogenerazione tra i più efficienti per il riscaldamento industriale/residenziale.

Sono diversi gli aspetti positivi legati alla cogenerazione e riguardano l’aspetto ambientale, energetico e quello economico:

  1. Ambientale: date la riduzione delle emissioni nell’atmosfera grazie alla migliore efficienza per la produzione di energia termica ed elettrica.
  2. Energetica: il recupero dell’energia termica riduce il fabbisogno di energia primaria.
  1. Economica: la produzione di energia ha costi più bassi soprattutto per quanto riguarda quella elettrica che viene autoprodotta direttamente dall’impianto.

Con Domorental rendi sostenibile la tua azienda noleggiando impianti per il risparmio energetico

 Governance ambientale, sociale e aziendale rappresentano, per Domorental elementi fondamentali del processo di analisi del merito creditizio di un Cliente.

impianti risparmio energeticoTramite il noleggio operativo, le industrie potranno aggiornarsi ed attrezzarsi senza dover immobilizzare somme importanti in un momento così delicato. La flessibilità di questo servizio finanziario, permette il mantenimento del proprio capitale circolante, ed il pagamento per l’utilizzo dei beni, senza alcun vincolo.

Una soluzione innovativa capace di rendere ancora più performante l’attività delle imprese coinvolte in questa filiera, che rende anche possibile l’upgrade continuo delle tecnologie utili allo sviluppo del settore.

In conclusione, si tratta di un modello di finanza alternativo a quello tradizionale offerto dal sistema bancario, un sistema di finanziamento finalizzato a supportare l’economia reale e l’innovazione, lasciando, al contempo, l’assoluta autonomia all’imprenditore.

Per ricevere maggiori informazioni e un preventivo rapido e gratuito clicca qui