Milano è la meta più visitata nel settore retail in tutta Italia, con gli affitti più cari fino a 137.000 euro al mq/annuo.

Il mercato delle vie dello shopping è sicuramente dinamico e propenso ad attrarre investimenti sia dall’Italia che dall’estero.

Il 2019 è stato un anno record per gli investimenti nel real estate non residenziale con la cifra record di 12 miliardi di euro. Il solo comparto retail ha registrato un flusso di investimenti pari a 1,6 miliardi di euro.

Una buona parte di questi investimenti nel segmento retail, circa 630 milioni di euro, si sono dispiegati nel settore high street, riguardante le vie dello shopping di fascia medio alta.

Thomas Casolo, alla guida del comparto retail in town di Cushman & Wakefield, spiega come il 2019 sia stato un anno di grande interesse e riposizionamento per i grandi gruppi interessati all’apertura di nuovi punti vendita nel comparto luxury retail.

Lvmh, ha concluso una grande operazione in via Montenapoleone, con la scelta di ampliare lo store anche con le vetrine di Armani. A questa operazione, è correlato un canone annuo record di 24 milioni di euro.

Questa operazione è figlia di una strategia di lungo respiro in capo a Lvmh, con la volontà di realizzare un riassetto dei brand al suo interno che sono posizionati oggi nelle varie zone del Quadrilatero.

Tra le città più importanti per il retail, oltre a Milano, Roma, Firenze e Venezia, si aggiunge anche Torino. Il capoluogo piemontese, infatti, ospita tutti i brand più importanti, tra cui Louis Vuitton.

Seguendo i dati di Cushman & Wakefield, il valore della locazione annuale per via Montenapoleone risulta stabile, con una crescita dell’1,5% rispetto all’anno precedente. 

Per Roma, i canoni più alti arrivano a 12.500 euro al metro quadrato annuo in via Condotti. Per Venezia, tiene testa Calle San Moisè, con i suoi 7.200 euro.

I brand più noti del lusso, si concentrano nella posizione più ambita di Milano, da Louis Vuitton a Dior, Cartier, Prada, Valentino, Bottega Veneta, Gucci e Brunello Cucinelli.

Per via della Spiga, invece, occorre un rilancio con brand emergenti, come ad esempio quello di capisalla Canada Goose o lo stesso Ralph Lauren, in arrivo con un concept store bar e caffetteria.

Per un contesto di questo tipo, per i retail in generale, anche afferenti il settore moda, lusso, le soluzioni innovative di locazione operativa fornite da Domorental,  sono ideali.

Domorental, infatti, grazie alla sua formula di noleggio operativo, si propone come partner ideale per tutte quelle realtà business e dei suoi operatori che abbiano necessità di una formula flessibile non solo per gli arredi, ma per qualsivoglia bene strumentale utile allo svolgimento dell’attività. 

Con la massima deducibilità fiscale abbinata ad Elevata flessibilità del contratto (durata, periodicità, sostituzione, etc), il noleggio operativo di Domorental rappresenta il supporto migliore per ogni brand del settore moda abbia necessità di ampliare o rinnovare i propri store.